Home / Attualità / Pro Life / Aborto: “Quello che nessuno vuole vedere”

Aborto: “Quello che nessuno vuole vedere”

Perché vedere fa davvero male al cuore. Fa male al cuore di chi da tutta la vita grida al mondo che l’aborto è un omicidio, che l’aborto non è una “liberazione” per la donna, che è la più atroce violenza legalizzata contro l’innocente più innocente che si possa concepire.

A coloro che credono nella sacralità della vita umana, dal primo momento del concepimento fino alla sua fine naturale, io dico. “Non cliccate sul link: sono immagini davvero troppo forti”.

Ma a chi ancora difende le politiche abortiste, a chi attacca i medici che fanno obiezione di coscienza, a chi rilascia senza battere ciglio i certificati di aborto a donne e ragazzine disperate, illudendole che è quella la soluzione a tutti i loro problemi, ebbene a tutti costoro chiedo cortesemente di guardare, un bambino minuscolo, vivo, ammazzato in diretta dalle mani di un operatore sanitario.

Guarda anche...

Aborto con RU486

Anthony Levatino, prima di diventare un ginecologo obiettore, non era nuovo all’aborto: ha infatti compiuto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *