Home / Uncategorized / “Fatti per Amare”, un week end formativo

“Fatti per Amare”, un week end formativo

Rilanciamo volentieri l’invito a partecipare a un week-end di formazione – Pionieri per fare la Differenza – aperto a tutti (ma consigliato soprattutto agli educatori e ai genitori) sul tema dell’educazione all’affettività e alla sessualità.

Si svolgerà a Trento da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre ed è promosso dall’associazione Fatti per Amare.

Educazione e formazione: Pionieri per Fare la Differenza

«In principio era la differenza. Conoscere, sapere e saper fare».

Così, con uno slogan, potremmo raccontare il filo rosso dei tre giorni promossi dall’associazione “Fatti per Amare”, gruppo neonato allo scopo di lavorare nelle scuole sui temi della differenza sessuale e dell’accoglienza delle diversità, attraverso percorsi pensati e strutturati entro l’ambito delicato e urgente dell’educazione affettiva.

Costruito intorno a diverse figure professionali, e mosso dall’esigenza di portare alla riflessione genitori, educatori, giovani e cittadinanza, “Fatti per Amare” propone nei prossimi giorni un corso di formazione – Pionieri per Fare la Differenza – sui temi della sessualità, con particolare attenzione a quello della dualità maschile e femminile, che è poi la differenza costituente l’umano.

Le donne e gli uomini che incontriamo si presentano nella loro singolarità, non incontriamo mai la donna e l’uomo nella loro astrattezza, ma sempre persone con le loro caratteristiche peculiari. E allora impariamo a conoscere e riconoscere questa primaria differenza, per dirla con Edith Stein, espressione di una antropologia duale in cui la «specie uomo si articola in una doppia specie, in uomo e donna» e attraverso cui «l’essenza dell’essere umano, della quale non può mancare nessun tratto né dell’uno né dell’altra, giunga ad esprimersi in modo duplice; così che l’intera struttura essenziale ne mostri l’impronta specifica».

La differenza tra femminile e maschile è sostenuta accanto all’unità e unicità dell’umano: la donna e l’uomo sono esseri umani e in ciò consiste la loro uguaglianza, ma sono anche diversi nel senso che «non solo il corpo è strutturato in modo diverso, non solo sono differenti alcune funzioni fisiologiche particolari, ma tutta la vita del corpo è diversa, il rapporto di anima e corpo è differente, e all’interno dello psichico è diverso il rapporto dello spirito e della sensibilità, come è diverso il rapporto delle forze spirituali tra loro».

L’intento del gruppo, che lancia in esordio questa tre giorni di alta formazione, è di liberare il dibattito dal conflitto ideologico e dall’asprezza dei toni, per un confronto aperto, rispettoso e costruttivo sulla grande questione d’attualità della differenza sessuale, in tempi di sovraccarico informativo e dissenso ideologico spesso litigioso.

Il ciclo, tenuto dallo psicoterapeuta d’esperienza Marco Scicchitano e la formatrice Myriam Conti, si terrà venerdi 29 e sabato 30 settembre prossimi, dalle 9 alle 19, presso il Seminario Maggiore di Trento, e chiuderà domenica 1 ottobre in mattinata, offrendo la partecipazione libera aperta a tutti all’incontro conclusivo dal titolo Mostrami l’amore in cui si affronterà lo scottante problema del dilagare della pornografia. “Pornotossina” qualcuno ha definito questa piaga, che colpisce trasversalmente giovanissimi e adulti, e che imperversa in ambiti apparentemente tutelati come quelli scolastici, con effetti preoccupanti sullo sviluppo identitario fino al pregiudicarsi delle future relazioni di coppia.

Giuseppina Coali

Info utili

  • Per conoscere il programma e i relatori che interverranno visita il sito di Fatti per Amare
  • Per iscriverti fai click qui
  • La data termine delle iscrizioni è domenica 17 settembre 2017

 

FONTE: notizieprovita.it

Guarda anche...

controluce

Nel pieno della vita

Sono Rosa, ho 18 anni e sono la prima di cinque figli. Scrivo questa testimonianza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *