Home / Preghiere / Novene / San Giuseppe / I sette dolori e gioie di san Giuseppe

I sette dolori e gioie di san Giuseppe

Da recitarsi tutti i giorni, per un anno intero, per ottenere grazie

1. Sposo purissimo di Maria Santissima,
grandi furono le angosce del tuo cuore,
agitato dal timore
di dover abbandonare la tua amatissima Sposa,
perché divenuta Madre di Dio;
ma ineffabile fu anche la gioia che provasti,
quando l’Angelo ti rivelò il grande mistero dell’Incarnazione.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti preghiamo di soccorrerci ora
con la grazia di una buona vita
e, un giorno, con il conforto di una santa morte,
somigliante alla tua, accanto a Gesù e a Maria.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

2. Felicissimo Patriarca,
che fosti elevato all’eccelsa dignità
di Padre verginale del Verbo incarnato,
il dolore che provasti nel veder nascere il Bambino Gesù
in tanta povertà ed indifferenza della gente
si cambiò subito in gioia,
all’udire il canto degli Angeli
e all’assistere all’omaggio
reso al Bambino dai pastori e dai Magi.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti supplichiamo d’ottenerci
che, dopo il cammino di questa vita terrena,
possiamo godere eternamente
degli splendori della gloria celeste.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

3. Glorioso San Giuseppe,
il Sangue che il Bambino Gesù
sparse nella Circoncisione
ti trafisse il Cuore,
ma ti consolò il tuo compito di Padre
d’imporre al Bambino il nome di Gesù.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia
ottienici che, purificati da ogni peccato,
possiamo vivere col nome di Gesù
sulle labbra e nel cuore.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

4. Fedelissimo San Giuseppe,
che fosti partecipe dei misteri della Redenzione,
se la profezia di Simeone
su ciò che Gesù e Maria avrebbero dovuto patire
trafisse anche il tuo Cuore,
ti consolò però la certezza
che molte anime si sarebbero salvate
per la Passione e Morte di Gesù.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ottienici che anche noi
possiamo essere nel numero degli eletti.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

5. Sollecito Custode del Figlio di Dio,
quanto soffristi nel dover portare in salvo
dal re Erode il Figlio dell’Altissimo!
Ma quanto gioisti, avendo sempre con te il tuo Dio,
insieme a Maria, tua amatissima Sposa!
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
impetraci che, allontanando da noi
ogni occasione di peccato,
possiamo vivere santamente,
nel servizio del Signore e per il bene del prossimo.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

6. Angelo protettore della Santa Famiglia,
che ai tuoi cenni ammirasti soggetto il Re del Cielo,
se la tua gioia nel ricondurla dall’Egitto
si turbò per timore di Archelao,
avvertito dall’Angelo,
con Gesù e Maria dimorasti a Nazareth
in piena letizia fino alla fine della tua vita terrena.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ottienici che, liberati da ogni ansia,
possiamo vivere serenamente
e giungere un giorno ad una santa morte,
assistiti da Gesù e Maria.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

7. Giuseppe santissimo,
tu che smarristi senza tua colpa il fanciullo Gesù,
con ansia e dolore lo cercasti per tre giorni,
finché con somma gioia
lo ritrovasti nel Tempio fra i dottori.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti supplichiamo che non ci avvenga mai di perdere Gesù
a causa dei nostri peccati;
ma, se per disgrazia lo perdessimo,
ottienici di ricercarlo prontamente,
per goderlo in Cielo, dove in eterno
canteremo con Te e la divina Madre
la sua divina Misericordia.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

Guarda anche...

stellamatutina-giuseppe

Novena a San Giuseppe

Nel nome dei Padre e dei Figlio e dello Spirito Santo. Amen. 1. O S. Giuseppe, mio protettore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *