Home / Catechismo / Istruzione Cristiana / Incarnazione, Passione e Morte del Figlio di Dio.

Incarnazione, Passione e Morte del Figlio di Dio.

Nozioni catechistiche messe sotto forma di domanda e risposta per far comprendere con semplicità le Verità della Fede Cattolica.

1. In che modo il figlio di Dio si è fatto uomo?
Il Figlio di Dio si è fatto uomo, prendendo un corpo e un’anima, come abbiamo noi, nel seno purissimo di Maria Vergine, per opera dello Spirito Santo.

2. Il Figlio di Dio, facendosi uomo, cessò di esser Dio?
Il Figlio di Dio, facendosi uomo, non cessò di esser Dio, ma, restando vero Dio, cominciò ad essere anche vero uomo.

3. In Gesù Cristo sono due nature?
In Gesù Cristo sono due nature: la natura divina e la natura umana.

4. In Gesù Cristo con le due nature sono anche due persone?
In Gesù Cristo con le due nature non sono de persone, ma una sola, quella divina del Figlio di Dio.

5. Gesù Cristo come fu conosciuto per Figlio di Dio?
Gesù Cristo fu conosciuto per Figlio di Dio, perché tale lo proclamò Dio Padre nel Battesimo e nella Trasfigurazione, dicendo: “Questo è il mio Figlio diletto, nel quale mi sono compiaciuto”; e perché tale si dichiarò Gesù Cristo stesso nella sua vita terrena (Mt. 3, 17; Lc. 9, 35).

6. Gesù Cristo è stato sempre?
Gesù Cristo come Dio è stato sempre; come uomo cominciò ad essere dal momento dell’Incarnazione.

7. Da chi nacque Gesù Cristo?
Gesù Cristo nacque da Maria sempre Vergine, la quale perciò si chiama ed è vera Madre di Dio.

8. S. Giuseppe non fu padre di Gesù Cristo?
San Giuseppe non fu padre verso di Gesù Cristo, ma padre putativo; cioè, come sposo di Maria e custode di Lui, fu creduto suo padre senza esser tale.

9. Dove nacque Gesù Cristo?
Gesù Cristo nacque a Betlemme, in una stalla e fu posto in una mangiatoia.

10. Perché Gesù Cristo volle esser povero?
Gesù Cristo volle esser povero, per insegnarci ad essere umili e a non riporre la felicità nelle ricchezze negli onore e nei piaceri del mondo.

11. Che fece Gesù Cristo nella sua vita terrena?
Gesù Cristo, nella sua vita terrena, c’insegnò con l’esempio e con la parola a vivere secondo Dio, e confermò coi miracoli la sua dottrina; finalmente, per cancellare il peccato, riconciliarci con Dio e riaprirci il paradiso, si sacrificò sulla Croce, “unico Mediatore tra Dio e gli uomini” (1 Tim. 2-5).

12. Che cos’è miracolo?
Miracolo è un fatto sensibile, superiore a tutte le forze e leggi della natura, e perciò tale che può venire solo da Dio, Padrone della natura.

13. Con quali miracoli specialmente, Gesù Cristo confermò la sua dottrina e dimostrò di esser vero Dio?

Gesù Cristo confermò la sua dottrina e dimostrò di esser vero Dio, specialmente col rendere in un attimo la visita ai ciechi, l’udito ai sordi, la parola ai muti, la salute a ogni sorta d’infermi, la vita ai morti; con l’imperar da padrone ai demoni e alle forze della natura, e soprattutto con la sua risurrezione dalla morte.

14. Gesù Cristo morì come Dio o come uomo?
Gesù Cristo morì come uomo, perché come Dio non poteva né patire né morire.

15. Dopo la morte, che fu di Gesù Cristo?
Dopo la morte, Gesù Cristo discese con l’anima al Limbo, dalle anime dei giusti morti fino allora, per condurle seco in paradiso; poi risuscitò, ripigliando il suo corpo che era stato sepolto.

16. Quanto tempo restò sepolto il corpo di Gesù Cristo?
Il corpo di Gesù Cristo restò sepolto tre giorni non interi, dalla sera del venerdì fino all’alba del giorno che ora si dice domenica di Pasqua.

17. Che fece Gesù Cristo dopo la sua risurrezione?
Gesù Cristo, dopo la sua risurrezione, rimase in terra quaranta giorni, poi salì al cielo, dove siede alla destra di Dio Padre onnipotente.

18. Perché Gesù Cristo, dopo la sua risurrezione, rimase in terra quaranta giorni?
Gesù Cristo, dopo la sua risurrezione, rimase in terra quaranta giorni per mostrare che era veramente risuscitato, per confermare i discepoli nella fede in Lui e istruirli più profondamente nella sua dottrina.

19. Ora Gesù Cristo è solamente in cielo?
Ora Gesù Cristo non è solamente in cielo, ma come Dio è in ogni luogo, e come Dio è uomo è in cielo e nel santissimo Sacramento dell’altare.

Fonte: Fondamenti della Fede cristiana; Da San Pio X al Beato Giovanni Paolo II

Guarda anche...

Nel peccato originale c’è il modello di tutti i peccati

Nelle prime pagine dei Frammenti di una storia dell’empietà Rosmini analizza brevemente il primo peccato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stellamatutina.eu – Sito di cultura cattolica in piena e totale obbedienza al Magistero Petrino. è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache