Home / Spiritualità / L'Imitazione di Cristo / L’ Imitazione di Cristo – Indice generale

L’ Imitazione di Cristo – Indice generale

Questo piccolo libro ha costituito per secoli un preciso punti di riferimento per la spiritualità cristiana, tanto che si può considerare “il libro più letto dopo il Vangelo, meditato nei monasteri, letto nella vita religiosa e sacerdotale, tenuto come manuale di formazione cristiana robusta per tante generazioni di laici, di cristiani nel mondo”. L’Imitazione di Cristo, il cui autore resta sconosciuto, benché possa essere collocato in ambiente monastico attorno ai secoli XIII-XIV, costituisce un semplice e concreto tracciato di vita ascetica. La tensione spirituale che lo anima, ne fa un testo fondamentale nel tracciare una via alla ricerca di Dio, all’abbandono dell’”uomo vecchio” per costruire l’”uomo nuovo”, per radicare interiormente una profonda spiritualità personale.

LIBRO I°: INCOMINCIANO LE ESORTAZIONI UTILI PER LA VITA DELLO SPIRITO

CAP. 1 – L’IMITAZIONE DI CRISTO E IL DISPREZZO DI TUTTE LE VANITA’ DEL MONDO
CAP. 2 – L’UMILE COSCIENZA DI SÈ
CAP. 3 – L’AMMAESTRAMENTO DELLA VERITA’
CAP. 4 – LA PONDERATEZZA NELL’AGIRE
CAP. 5 – LA LETTURA DEI LIBRI DI DEVOZIONE
CAP. 6 – GLI SREGOLATI MOTI DELL’ANIMA
CAP. 7 – GUARDARSI DALLE VANE SPERANZE E FUGGIRE LA SUPERBIA
CAP. 8 – EVITARE L’ECCESSIVA FAMILIARITÀ
CAP. 9 – OBBEDIENZA E SOTTOMISSIONE
CAP. 10 – ASTENERSI DAI DISCORSI INUTILI
CAP. 11 – LA CONQUISTA DELLA PACE INTERIORE E L’AMORE DEL PROGRESSO SPIRITUALE
CAP. 12 – I VANTAGGI DELLE AVVERSITÀ
CAP. 13 – RESISTERE ALLE TENTAZIONI
CAP. 14 – EVITARE I GIUDIZI TEMERARI
CAP. 15 – LE OPERE FATTE PER AMORE
CAP. 16 – SOPPORTARE I DIFETTI DEGLI ALTRI
CAP. 17 – LA VITA NEI MONASTERI
CAP. 18 – GLI ESEMPI DEI GRANDI PADRI SANTI
CAP. 19 – COME SI DEVE ADDESTRARE COLUI CHE SI E’ DATO A DIO
CAP. 20 – L’AMORE DELLA SOLITUDINE E DEL SILENZIO
CAP. 21 – LA COMPUNZIONE DEL CUORE
CAP. 22 – LA MEDITAZIONE DELLA MISERIA UMANA
CAP. 23 – LA MEDITAZIONE DELLA MORTE
CAP. 24 – IL GIUDIZIO DIVINO E LA PUNIZIONE DEI PECCATI
CAP. 25 – CORREGGERE FERVOROSAMENTE TUTTA LA NOSTRA VITA
FINISCONO LE ESORTAZIONI UTILI PER LA VITA DELLO SPIRITO

LIBRO II°: INCOMINCIANO LE ESORTAZIONI CHE CI INTRODUCONO ALL’INTERIORITÀ

CAP. 1 – IL RACCOGLIMENTO INTERIORE
CAP. 2 – L’UMILE SOTTOMISSIONE
CAP. 3 – CHI E’ COLUI CHE AMA IL BENE E LA PACE
CAP. 4 – LA LIBERTA’ DI SPIRITO E LA SEMPLICITÀ DI INTENZIONE
CAP. 5 – L’ATTENTO ESAME DI SE STESSI
CAP. 6 – LA GIOIA DI UNA COSCIENZA RETTA
CAP. 7 – L’AMORE DI GESU’ SOPRA OGNI COSA
CAP. 8 – L’INTIMA AMICIZIA CON GESU’
CAP. 9 – LA MANCANZA DI OGNI CONFORTO
CAP. 10 – LA GRATITUDINE PER LA GRAZIA DIVINA
CAP. 11- SCARSO E’ IL NUMERO DI COLORO CHE AMANO LA CROCE DI GESU’
CAP. 12 – LA VIA MAESTRA DELLA SANTA CROCE
FINISCONO LE ESORTAZIONI CHE CI INDUCONO ALL’INTERIORITÀ.

LIBRO III°: INCOMINCIA IL LIBRO DELLA CONSOLAZIONE INTERIORE

CAP. 1 – CRISTO PARLA INTERIORMENTE ALL’ANIMA FEDELE
CAP. 2 – SI FA SENTIRE DENTRO DI NOI SENZA ALTISONANTI PAROLE
CAP. 3 – DARE UMILE ASCOLTO ALLA PAROLA DI DIO, DA MOLTI NON MEDITATA A DOVERE
CAP. 4 – INTIMAMENTE UNITI A DIO, IN SPIRITO DI VERITA’ E DI UMILTA’
CAP. 5 – MIRABILI EFFETTI DELL’AMORE VERSO DIO
CAP. 6 – CHI HA VERO AMORE, COME NE DA’ PROVA
CAP. 7 – PROTEGGERE LA GRAZIA SOTTO LA SALVAGUARDIA DELL’UMILTA’
CAP. 8 – LA BASSA OPINIONE DI SE’ AGLI OCCHI DI DIO
CAP. 9 – RIFERIRE TUTTO A DIO, ULTIMO FINE
CAP. 10 – DOLCE COSA, ABBANDONARE IL MONDO E SERVIRE A DIO
CAP. 11 – VAGLIARE E FRENARE I DESIDERI DEL NOSTRO CUORE
CAP. 12 – L’EDUCAZIONE A PATIRE E LA LOTTA CONTRO LA CONCUPISCENZA
CAP. 13 – METTERSI AL DI SOTTO DI TUTTI IN UMILE OBBEDIENZA, SULL’ESEMPIO DI GESU’ CRISTO
CAP. 14 – PENSARE ALL’OCCULTO GIUDIZIO DI DIO, PER NON INSUPERBIRCI DEL BENE
CAP. 15 – COME COMPORTARCI E CHE COSA DIRE DI FRONTE A OGNI NOSTRO DESIDERIO
CAP. 16 – SOLTANTO IN DIO VA CERCATA LA VERA CONSOLAZIONE
CAP. 17- AFFIDARE STABILMENTE IN DIO OGNI CURA DI NOI STESSI
CAP. 18 – SOPPORTARE SERENAMENTE LE MISERIE DI QUESTO MONDO SULL’ESEMPIO DI CRISTO
CAP. 19 – LA CAPACITA’ DI SOPPORTARE LE OFFESE E LA VERA PROVATA PAZIENZA
CAP. 20 – RICONOSCERE LA PROPRIA DEBOLEZZA E LA MISERIA DI QUESTA NOSTRA VITA
CAP. 21 – IN DIO, AL DI SOPRA DI OGNI BENE E DI OGNI DONO, DOBBIAMO TROVARE LA NOSTRA PACE
CAP. 22 – RICONOSCERE I MOLTI E VARI BENEFICI DI DIO
CAP. 23 – LE QUATTRO COSE CHE RECANO UNA VERA GRANDE PACE
CAP. 24 – GUARDARSI DALL’INDAGARE CURIOSAMENTE LA VITA DEGLI ALTRI
CAP. 25 – IN CHE CONSISTONO LA STABILITA’ DELLA PACE INTERIORE E IL VERO PROGRESSO SPIRITUALE
CAP. 26 – L’ECCELSA LIBERTÀ DELLO SPIRITO, FRUTTO DELL’UMILE PREGHIERA PIU’ CHE DELLO STUDIO
CAP. 27 – PIU’ DI OGNI ALTRA COSA L’AMORE DI SE STESSO RALLENTA IL NOSTRO PASSO VERSO IL SOMMO BENE
CAP. 28 – CONTRO LE LINGUACCE DENIGRATRICI
CAP. 29 – INVOCARE E BENEDIRE DIO NELLA TRIBOLAZIONE
CAP. 30 – CHIEDERE L’AIUTO DI DIO, NELLA FIDUCIA DI RICEVERE LA SUA GRAZIA
CAP. 31 – ABBANDONARE OGNI CREATURA PER POTER TROVARE DIO
CAP. 32 – RINNEGARE SE STESSI E RINUNCIARE AD OGNI DESIDERIO
CAP. 33 – L’INSTABILITÀ DEL NOSTRO CUORE E LA INTENZIONE ULTIMA, CHE DEVE ESSERE POSTA IN DIO
CAP. 34 – CHI E’ RICCO D’AMORE GUSTA DIO IN TUTTO E AL DI SOPRA DI OGNI COSA
CAP. 35 – IN QUESTA VITA, NESSUNA CERTEZZA DI ANDARE ESENTI DA TENTAZIONI
CAP. 36 – CONTRO I VUOTI GIUDIZI UMANI
CAP. 37 – L’ASSOLUTA E TOTALE RINUNCIA A SE STESSO PER OTTENERE LIBERTA’ DI SPIRITO
CAP. 38 – IL BUON GOVERNO DI SE’ NELLE COSE ESTERNE E IL RICORSO A DIO NEI PERICOLI
CAP. 39 – NESSUN AFFANNO NEL NOSTRO AGIRE
CAP. 40 – NULLA DI BUONO HA L’UOMO DA SE’ E DI NULLA PUO’ VANTARSI
CAP. 41 – IL DISPREZZO DI OGNI ONORE DI QUESTO MONDO
CAP. 42 – LA NOSTRA PACE NON DOBBIAMO PORLA NEGLI UOMINI
CAP. 43 – CONTRO L’INUTILE SCIENZA DI QUESTO MONDO
CAP. 44 – NON CI SI DEVE ATTACCARE ALLE COSE ESTERIORI
CAP. 45 – NON FARE AFFIDAMENTO SU ALCUNO: LE PAROLE FACILMENTE INGANNANO
CAP. 46 – AFFIDARSI A DIO QUANDO SPUNTANO PAROLE CHE FERISCONO
CAP. 47 – OGNI COSA GRAVOSA VA SOPPORTATA, PER CONSEGUIRE LA VITA ETERNA
CAP. 48 – LA VITA ETERNA E LE ANGUSTIE DELLA VITA PRESENTE
CAP. 49 – IL DESIDERIO DELLA VITA ETERNA. I GRANDI BENI PROMESSI A QUELLI CHE LOTTANO
CAP. 50 – CHI E’ NELLA DESOLAZIONE DEVE METTERSI NELLE MANI DI DIO
CAP. 51 – DEDICARSI A COSE PIU’ UMILI QUANDO SI VIENE MENO NELLE PIU’ ALTE
CAP. 52 – L’UOMO NON SI CREDA MERITEVOLE DI ESSERE CONSOLATO, MA PIUTTOSTO DI ESSERE COLPITO
CAP. 53 – LA GRAZIA DI DIO NON SI CONFONDE CON CIO’ CHE HA SAPORE DI COSE TERRENE
CAP. 54 – GLI OPPOSTI IMPULSI DELLA NATURA E DELLA GRAZIA
CAP. 55 – LA CORRUZIONE DELLA NATURA E LA POTENZA DELLA GRAZIA DIVINA
CAP. 56 – RINNEGARE SE STESSI E IMITARE CRISTO NELLA CROCE
CAP. 57 – NON CI SI DEVE ABBATTERE ECCESSIVAMENTE QUANDO SI CADE IN QUALCHE MANCANZA
CAP. 58 – NON DOBBIAMO CERCAR DI CONOSCERE LE SUPERIORI COSE DEL CIELO E GLI OCCULTI GIUDIZIO DI DIO
CAP. 59 – PORRE OGNI NOSTRA SPERANZA E OGNI FIDUCIA SOLTANTO IN DIO
FINISCE IL LIBRO DELLA CONSOLAZIONE INTERIORE.

LIBRO IV°: INCOMINCIANO I CONSIGLI DEVOTI PER LA SANTA COMUNIONE

CAP. 1 – CON QUANTA VENERAZIONE SI DEBBA ACCOGLIERE CRISTO
CAP. 2 – NEL SACRAMENTO SI MANIFESTANO ALL’UOMO LA GRANDE BONTA’ E L’AMORE DI DIO
CAP. 3 – UTILITA’ DELLA COMUNIONE FREQUENTE
CAP. 4 – MOLTI SONO I BENEFICI CONCESSI A COLORO CHE SI COMUNICANO DEVOTAMENTE
CAP. 5 – GRANDEZZA DEL SACRAMENTO E CONDIZIONE DEL SACERDOTE
CAP. 6 – INVOCAZIONE PER PREPARARSI ALLA COMUNIONE
CAP. 7 – L’ESAME DI COSCIENZA E IL PROPOSITO DI CORREGGERSI
CAP. 8 – L’OFFERTA DI CRISTO SULLA CROCE E LA DONAZIONE DI NOI STESSI
CAP. 9 – OFFRIRE NOI STESSI A DIO, CON TUTTO QUELLO CHE E’ IN NOI, PREGANDO PER TUTTI
CAP. 10 – LA SANTA COMUNIONE NON VA TRALASCIATA CON LEGGEREZZA
CAP. 11 – IL CORPO DI CRISTO E LA SACRA SCRITTURA MASSIMAMENTE NECESSARI ALL’ANIMA DEVOTA
CAP. 12 – COLUI CHE SI APPRESTA A COMUNICARSI CON CRISTO VI SI DEVE PREPARARE CON SCRUPOLOSA DILIGENZA
CAP. 13 – NEL SACRAMENTO L’ANIMA DEVOTA TENDA CON TUTTO SE STESSA ALL’UNIONE CON CRISTO
CAP. 14 – L’ARDENTE BRAMA DEL CORPO DI CRISTO IN ALCUNI DEVOTI
CAP. 15 – UMILTA’ E RINNEGAMENTO DI SE’, MEZZI PER OTTENERE LA GRAZIA DELLA DEVOZIONE
CAP. 16 – MANIFESTARE A CRISTO LE NOSTRE MANCHEVOLEZZE E CHIEDERE LA SUA GRAZIA
CAP. 17 – L’ARDENTE AMORE E L’INTENSO DESIDERIO DI RICEVERE CRISTO
CAP. 18 – L’UOMO NON SI PONGA AD INDAGARE, CON ANIMO CURIOSO, INTRONO AL SACRAMENTO, MA SI FACCIA UMILE IMITATORE DI CRISTO E SOTTOMETTA I SUOI SENSI ALLA SANTA FEDE
FINISCE IL LIBRO DEI CONSIGLI DEVOTI PER LA SANTA COMUNIONE.

Guarda anche...

stellamatutina-cristo-pantocratico-cefalù

6° Capitolo: La gioia di una coscienza retta

1. Giusto vanto dell’uomo retto è la testimonianza della buona coscienza. Se sarai certo, in coscienza, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *