L’Ordine Sacro.

Nozioni catechistiche messe sotto forma di domanda e risposta per far comprendere con semplicità le Verità della Fede Cattolica.

1. Che cos’è l’« Ordine »? 
L’Ordine è il sacramento che dà la potestà di compiere le azioni sacre riguardanti l’Eucaristia e la salute delle anime, e imprime il carattere di ministri di Dio.

2. Chi è ministro dell’Ordine? 
Ministro dell’Ordine è il Vescovo, che dà lo Spirito Santo e là potestà sacra coll’imporre le mani e consegnare gli oggetti sacri propri dell’Ordine, dicendo le parole della forma prescritta.

3. Perché il sacramento che fa i ministri di Dio si chiama Ordine? 
Il sacramento che fa i ministri di Dio si chiama Ordine, perché comprende vari gradi di ministri, l’uno subordinato all’altro, dai quali risulta la sacra Gerarchia.

4. Quali sono i gradi della sacra Gerarchia? 
I gradi della sacra Gerarchia sono: gli Ordini minori, il Suddiaconato e il Diaconato, che sono preparatori; il Presbiterato o Sacerdozio che dà la potestà di consacrar l’Eucaristia e di rimettere i peccati; e l’Episcopato, pienezza del Sacerdozio, che dà quella di conferir gli Ordini, e di ammaestrare e governare i fedeli.

5. E’ grande la dignità del Sacerdozio? 
La dignità del Sacerdozio è grandissima per la sua potestà sul Corpo reale di Gesù Cristo che rende presente nell’Eucaristia, e sul corpo mistico di Lui, la chiesa, che governa, con la missione sublime di condurre gli uomini alla santità e alla vita beata.

6. Qual fine deve avere chi entra negli Ordini? 
Chi entra negli Ordini deve aver per fine, soltanto la gloria di Dio e la salute delle anime.

7. Può entrare ciascuno a suo arbitrio negli Ordini? 
Nessuno può entrare a suo arbitrio negli Ordini, ma deve essere chiamato da Dio per mezzo del proprio Vescovo, cioè deve avere la vocazione, con le virtù e con le attitudini al sacro ministero, da essa richieste.

8. Chi entrasse nel Sacerdozio senza vocazione farebbe male? 
Chi entrasse nel Sacerdozio senza vocazione farebbe malissimo; perché difficilmente potrebbe osservarne gli altissimi doveri, con evidente pericolo di scandali pubblici e di perdizione eterna.

9. Quali doveri hanno i fedeli verso i chiamati agli Ordini? 
I fedeli hanno il dovere di lasciare ai figli e dipendenti piena libertà di seguir la vocazione; inoltre di chiedere a Dio buoni pastori e ministri, e di digiunare a tal fine nelle quattro Tempora; finalmente di venerare gli ordinati come persone sacre a Dio.

 Fonte: Fondamenti della Fede cristiana; Da San Pio X al Beato Giovanni Paolo II

Guarda anche...

stellamatutina-cristo-pantocratico-cefalù

Il Matrimonio.

Nozioni catechistiche messe sotto forma di domanda e risposta per far comprendere con semplicità le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stellamatutina.eu – Sito di cultura cattolica in piena e totale obbedienza al Magistero Petrino. è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache