Home / Spiritualità / Mesi meditati / Marzo / Marzo: Mese di San Giuseppe – 31° Giorno

Marzo: Mese di San Giuseppe – 31° Giorno

stellamatutina-san-giuseppe-con gesùÈ invero l’aiuto e il protettore nostro. Ps- 27, 7.

1. Giuseppe è patrono delle anime.
Esse da lui hanno tutto da guadagnare. Hanno da imparare la pratica del bene, in tut­te le forme, verso tutti, con delicatezza, con amore. Tutto da guadagnare hanno: perché, facendo com’egli ha fatto, si arriva al Cielo e si possiede Dio.
E Giuseppe che, per il suo delicatissimo ufficio, è stato messo a parte in maniera inti­ma del mistero della redenzione, ora che è glorioso in Cielo, con quanto interesse guar­derà alle anime nostre, così provate, e così distratte, per indurle a seguir le sue vie, ad entrare con risoluto cuore nel cammino della perfezione, che è cammino di salvezza.

2. Giuseppe è patrono delle famiglie.
La famiglia di Giuseppe è l’esemplare del­le nuove famiglie, nate dal sacrificio del di­vin figliuolo di Maria.
Egli ha tanto amato la sua famiglia; amerà tanto tutte le altre famiglie che da quella s’ispirano e che dal suo Gesù aspettano ogni vera fecondità.
Sarà dunque Lui in Cielo la loro vivente Protezione; le veglierà sul nascere, le soster­rà passo passo, le difenderà dai pericoli che le minacciano. Vi farà spuntare le virtù che rendevano cara a Dio la famiglia di Nazaret, vi spanderà la forza che quella famiglia face­va serena nella prova, ma soprattutto ne rin­vigorirà la pratica della fede, pegno sicuro di tutte le grazie.

3. Giuseppe è patrono della Chiesa.
La Chiesa è il fiore ed il frutto del Cuore divino di Cristo. Giuseppe la guarda con lo stesso amore con cui nel Cielo fissa beato gli occhi nel suo Gesù. Non è forse la Chiesa la diletta immacolata sposa di Lui? Non è essa nata dal suo petto, dal suo Cuore squarciato sulla croce?
Come la contempla e come l’ama!
E come parla al Cuore di Dio di lei e per lei e di tutti i suoi figliuoli sparsi ai quattro venti! Che essa più si diffonda sotto tutti i cieli, e i cuori le si aprano come si schiudono i fiori alla rugiada del mattino, e tutti essa rag­giunga con il suo cuore materno e tutti salvi con le grazie del divino suo Sposo, Gesù.
O Giuseppe, celeste nostro Patrono, ve­glia dal cielo sulla Chiesa, sulle famiglie, sul­le anime. Son tue perché son di Cristo. Egli ha su di loro tutti i diritti: che Egli abbia da loro tutti i conforti, la gloria, l’onore. Tu puoi ottenere fecondità alla Chiesa, prosperità e armonia alle jàmiglie, santità alle anime.
Al termine di questo mese, che presso i tuoi altari mi ha ridestato in cuore la soavità dei tuoi esempi, io mi consacro filialmente a te, perché mi aiuti paterno a salvare questa po­vera anima mia, redenta col sangue di un Dio crocifisso. Così sia.

LETTURA
«San Giuseppe – leggiamo ancora nelle «Meditazioni per l’anno liturgico» di Mons. Dadolle – è stato costituito da Dio guardiano del primo Tabernacolo nel quale Gesù ha pre­so dalla sostanza verginale di Maria il corpo e il sangue ch’egli doveva un giorno dare a noi in cibo e in bevanda.
Di qual fede e di quale amore egli circon­dava la Vergine santa! E quando, simile a un raggio di luce che traversa il più puro cri­stallo, il divino pargoletto viene a riposarsi tra le braccia di Maria, quali furono i senti­menti di adorazione, di rispetto, di annienta­mento che invasero l’anima di Giuseppe! Qual gioia in questo cuore tosi puro nell’av­vicinarsi così intimamente al suo Dio. nel por­tarlo tra le braccia, nello stringerlo al cuo­re! Ah, se nell’ultima Cena un semplice ripo­so sul petto del Salvatore è bastato per far di san Giovanni il cantore e l’eroe dell’amore, che dire di san Giuseppe che, nella infanzia di Gesù sino alla morte ricevette i segni del­la più filiale e divina tenerezza? Andiamo dunque con fiducia a questo cuore che ha così spesso sentito i battiti del divin Cuore di Gesù!

FIORETTO
Raccomanderò spesso la Chiesa santa al patrocinio del glorioso Patriarca.

GIACULATORIA
Protettore della santa Chiesa, prega per noi.
La Chiesa santa, stretta al tuo trono, dolce Patrono, t’acclam e canta.a

Guarda anche...

stellamatutina-san-giuseppe-con gesù

Marzo: Mese di San Giuseppe – 27° Giorno

L’uomo sapiente è forte. 1. Giuseppe è sapiente. Non della sapienza del mondo, che è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stellamatutina.eu – Sito di cultura cattolica in piena e totale obbedienza al Magistero Petrino. è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache