Home / Catechismo / Istruzione Cristiana / I sacramenti, ossia i mezzi della Grazia.

I sacramenti, ossia i mezzi della Grazia.

Nozioni catechistiche messe sotto forma di domanda e risposta per far comprendere con semplicità le Verità della Fede Cattolica.

1. Che cosa sono i sacramenti? 
I sacramenti sono segni efficaci della grazia, istituiti da Gesù Cristo per santificarci.

2. Perché i sacramenti sono segni efficaci della grazia? 
I sacramenti sono segni della grazia, perché con la parte sensibile che hanno, significano o indicano quella grazia invisibile che conferiscono; e ne sono segni efficaci, perché significando la grazia realmente la conferiscono.

3. Quale grazia conferiscono i sacramenti? 
I sacramenti conferiscono 1a grazia santificante e la grazia sacramentale.

4. Che cos’è la grazia santificante? 
La grazia santificante è quel dono soprannaturale, inerente all’anima nostra e perciò abituale, che ci rende santi, cioè giusti, amici e figli adottivi Dio, fratelli di Gesù Cristo ed eredi del paradiso.

5. Che cos’è la grazia sacramentale?
La grazia sacramentale é il diritto alle grazie speciali necessarie per conseguire il fine proprio di ciascun sacramento.

6. Chi ha dato ai sacramenti la virtù di conferire la grazia? 
Gesù Cristo, l’Uomo-Dio, ha dato ai sacramenti la virtù di conferire la grazia, che Egli stesso ci ha meritato con la sua Passione e Morte.

7. Come ci santificano i sacramenti? 
I sacramenti ci santificano, o col darci. la prima grazia santificante che cancella il peccato, o coll’accrescerci quella grazia che già possediamo.

8. Quali sacramenti ci danno la prima grazia? 
Ci danno la prima grazia il Battesimo e la Penitenza, che si chiamano sacramenti dei morti, perché donano la vita della grazia alle anime morte per il peccato.

9. Quali sacramenti ci accrescono la grazia? 
Ci accrescono la grazia la Cresima, l’Eucaristia, l’Estrema Unzione, l’Ordine e il Matrimonio, che si chiamano sacramenti dei vivi, perché chi li riceve, deve già vivere spiritualmente per la grazia di Dio.

10. Chi riceve un sacramento dei vivi sapendo di non essere in grazia di Dio, commette peccato?
Chi riceve un sacramento dei vivi sapendo di non essere in grazia di Dio, commette peccato gravissimo di sacrilegio, perché riceve indegnamente una cosa sacra.

11. Che dobbiamo fare per conservar la grazia dei sacramenti? 
Per conservare la grazia dei sacramenti dobbiamo corrispondere con l’azione propria, operando il bene e fuggendo il male.

12. Quali sono i sacramenti più necessari per salvarsi? 
I sacramenti più necessari per salvanti sono i sacramenti dei morti, cioè il Battesimo e la Penitenza, perché danno la prima grazia o la vita spirituale.

13. Il Battesimo e la Penitenza sono ugualmente necessari? 
Il Battesimo e la Penitenza non sono egualmente necessari, perchè il Battesimo è necessario a tutti, nascendo tutti col peccato originale; la Penitenza, invece, è necessaria a quelli che, dopo il Battesimo, han perduto la grazia peccando mortalmente.

14. Se il Battesimo necessario a tutti, può salvarsi nessuno senza Battesimo? 
Senza Battesimo nessuno può salvarsi, quando però non si possa ricevere il Battesimo di acqua, basta il Battesimo di sangue, cioè il martirio sofferto per Gesù Cristo, oppure il Battesimo di desiderio che é l’amor di carità, desideroso dei mezzi di salute istituiti da Dio.

15. Quante volte si possono ricevere i sacramenti? 
I sacramenti si possono ricevere alcuni più volte, altri una volta sola.

16. Quali sacramenti si ricevono una volta sola? 
Si ricevono una volta sola il Battesimo, la Cresima e l’Ordine.

17. Perché il Battesimo, la Cresima e l’Ordine si ricevono una volta sola? 
Il Battesimo, la Cresima e l’Ordine si ricevono una volta sola, perché imprimono nell’anima un carattere permanente, operando una consacrazione perpetua dell’uomo a Gesù Cristo, la quale lo distingue da chi non l’abbia.

18. Che cos’è il carattere? 
Il carattere è un segno distintivo spirituale che non si cancella mai.

19. Qual carattere imprimono nell’anima il Battesimo, la Cresima e l’Ordine? 
Il Battesimo imprime nell’anima il carattere di cristiano; la Cresima quello di soldato di Gesù Cristo; l’Ordine quello di suo ministro.

20. Quante cose si richiedono per fare un sacramento? 
Per fare un sacramento si richiedono tre cose: la materia, la forma e il ministro, il quale abbia l’intenzione di fare ciò che fa la Chiesa

21. Che cos’è la materia del sacramento? 
Materia del sacramento è l’elemento sensibile che si richiede per farlo, come l’acqua nel Battesimo.

22. Che cos’è la forma del sacramento? 
Forma del sacramento sono le parole che il ministro deve proferire nell’atto stesso di applicare la materia.

23. Chi è il ministro del sacramento? 
Ministro del sacramento è la persona capace che lo fa o conferisce, in nurse e per autorità di Gesù Cristo.

 Fonte: Fondamenti della Fede cristiana; Da San Pio X al Beato Giovanni Paolo II

Guarda anche...

Nel peccato originale c’è il modello di tutti i peccati

Nelle prime pagine dei Frammenti di una storia dell’empietà Rosmini analizza brevemente il primo peccato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *