Home / Famiglia / Morale Familiare / Musica satanica

Musica satanica

Fra tutte le gioie terrene la musica possiede un in­canto che ci attira molto. Prima di entrare in argomen­to, apro una parentesi per dire che non intendo parla­re di una certa musica moderna, idolatrata dalla gio­ventù di oggi, che porta all’isterismo, alla sfrenatezza, all’eccitazione delle passioni più basse. Questa musica si diffonde molto per mezzo di dischi, a proposito dei quali trascrivo un estratto dalla rivista «Lumière et Paix» (maggio-giugno 1982, pag. 30 – C.P. 517 – succ. D’Yanville Montréal – Quebec – 112 p2 wI):
«Esiste negli Stati Uniti (e diffusa in molte nazio­ni) un’Associazione chiamata Wicca (che tradotto vuol dire “Associazione dei fattucchieri e dei congiurati”) che ha il compito di diffondere dischi con musica moderna.
Le persone che appartengono a questa associazione sono numerosissime, praticano il satanismo e si consa­crano a Satana. Posseggono tre compagnie di dischi.

Ogni disco ha per scopo di contribuire alla demoralizza­zione e alla disorganizzazione interna, psicologica dei gio­vani. Ognuno di essi infatti descrive esattamente gli stati d’animo convenienti ai discepoli di Satana e invita le per­sone a celebrare la gloria, l’onore e la lode di Satana.
C’è un’altra associazione: i “Rolling Stones”. An­che i membri di questa associazione appartengono a una setta satanica della regione di San Diego (California) e divulgano in molti loro canti gli stessi principi dell’associazione Wicca, perché anche loro sono per­sone consacrate al culto di Satana.

Molto conosciuta è pure un‘altra associazione, Gar­ry Funkell, che produce lo stesso tipo di musica per por­tare i giovani al culto di Satana.
I dischi divulgati da queste associazioni si basano su quattro principi:

1) Da prima c’è il “Ritmo”, chiamato Beat, che si sviluppa secondo i movimenti della relazione sessua­le. Tutto ad un tratto si ha la sensazione d’essere coin­volti in una frenesia, per cui si verificano molti casi d’i­sterismo causato dall’esasperazione dell’istinto sessua­le per mezzo del detto “ritmo beat”;

2) in secondo luogo c’è l’intensità del suono, scel­to deliberatamente per essere superiore alla tolleran­za del sistema nervoso. Tutto questo è calcolato per­ché, quando ci si espone a questa musica per un certo tempo, sopravviene nella persona una specie di depres­sione, di ribellione, di aggressività.
Tutto questo avviene senza rendersene conto, af­finché si arrivi a dire “in fondo io non ho fatto niente di male, ho solo ascoltato musica per tutta la serata”, e non ci si accorge invece che tutto è previsto e calcola­to per esasperare il sistema nervoso e in tal modo ot­tenere il ritmo beat, ascoltato per tutta la serata, ed es­sere avviati al satanismo;

3) in terzo luogo c’è il Segnale Sublime. Si tratta di un segnale supersonico elevatissimo, dell’ordine di circa 3000 vibrazioni al secondo, impossibile ad esse­re sentito con le proprie orecchie, appunto perché è su­personico. Esso libera nel cervello una sostanza il cui effetto è tale e quale alla droga. È una droga naturale prodotta dal cervello a seguito di quei stimoli ricevuti e di cui non si è reso conto.
A un certo momento ci si sente strani… Questa stra­nezza induce la persona a cercare la droga vera e pro­pria, o se si è già tossicomani, a prenderne dosi soprae­levate;

4) infine c’è la “consacrazione rituale” di ogni di­sco durante una “messa nera”. Infatti prima che ogni disco sia messo sul mercato, esso viene consacrato a Satana durante un rituale particolare che si svolge nel­la messa nera.
Se qualche volta vi siete presa la pena di analizza­re le parole di queste varie canzoni, vi sarete accorti che il tema generale è sempre lo stesso: ribellione con­tro i genitori, contro l’autorità, contro la società, con­tro tutto quello che esiste; liberazione di tutti gli istin­ti sessuali; possibilità di poter creare uno stato anar­chico per l’avvento del regno universale di Satana.

Ci sono anche degli inni dedicati chiaramente a Sa­tana, basta prendere per esempio la canzone “Hair”. Dopo quanto è stato detto è facile capire il perico­lo delle discoteche e il pericolo degli influssi di Satana, che conta tanti complici nella vita della ribellione e del­l’odio(Apocalisse 12,17): “Si adirò il drago contro la Donna, e se ne andò a far guerra al resto della sua di­scendenza, a quelli che osservano i Comandamenti di Dio e hanno a cuore la testimonianza di Gesù”

Guarda anche...

Unioni in-civili

SI ALLA FAMIGLIA NO ALLE UNIONI (IN)CIVILI NO ALL’UTEROINAFFITTO Ecco la verità sulle unioni civili …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *